Camminare è un toccasana contro il mal di schiena

Camminare può ridurre della metà il mal di schiena: uno studio pubblicato su Lancet mostra infatti che gli adulti con una storia di dolore lombare hanno trascorso quasi il doppio del tempo senza episodi di mal di schiena se camminavano regolarmente. Si tratta di uno studio unico al mondo, un trial clinico del Gruppo di ricerca sul dolore spinale della Macquarie University. Circa 800 milioni di persone nel mondo soffrono di dolore lombare, una delle principali cause di disabilità e riduzione della qualità della vita. Gli episodi ripetuti di dolore lombare sono anche molto comuni, con sette persone su dieci che si riprendono da un episodio e hanno una recidiva entro un anno. Il trial ha seguito 701 adulti che si erano recentemente ripresi da un episodio di dolore lombare, assegnando casualmente i partecipanti a un programma di camminata personalizzato e a sei sessioni di educazione guidate da un fisioterapista per sei mesi, oppure a un gruppo di controllo.

I ricercatori hanno seguito i partecipanti per un periodo da uno a tre anni. I risultati potrebbero avere un impatto profondo su come viene gestito il dolore lombare, sottolinea il coordinatore dello studio Mark Hancock. “Il gruppo di intervento ha avuto meno occorrenze di dolore limitante rispetto al gruppo di controllo e un periodo medio più lungo prima di una recidiva, con una media di 208 giorni rispetto a 112 giorni” afferma Hancock. “Camminare è un esercizio a basso costo, ampiamente accessibile e semplice che quasi chiunque può praticare, indipendentemente dalla posizione geografica, età o status socio-economico. Non sappiamo esattamente perché camminare sia così efficace nel prevenire il mal di schiena, ma è probabile che includa una combinazione di movimenti oscillatori delicati, caricamento e rafforzamento delle strutture e dei muscoli spinali, rilassamento e sollievo dallo stress, e rilascio di endorfine ‘del benessere’. E naturalmente – conclude – sappiamo anche che camminare comporta molti altri benefici per la salute cardiovascolare, la densità ossea, il mantenimento di un peso sano e il miglioramento della salute mentale”.